Il fantasma Geremia

Ho paura di tutto quanto
quel che vedo e quel che sento
mi spaventa ogni rumore
io lo ammetto son fifone

Ecco arriva col sorriso
un amico all’improvviso
col pancione tutto vuoto
e un appetito strepitoso

Il fantasma Geremia
le mie paure porta via
se le mangia in un boccone
e io non sono più fifone

Ho paura del buio pesto
e del drago lesto lesto
delle streghe e dei vampiri
ho paura anche dei ghiri

Ecco arriva col sorriso
un amico all’improvviso
col pancione tutto vuoto
e un appetito strepitoso

Il fantasma Geremia
le mie paure porta via
se le mangia in un boccone
e io non sono più fifone

Ho paura della mia ombra
del rumore della tromba
dei passi sulle scale
del grugnito del maiale

Ecco arriva col sorriso
un amico all’improvviso
col pancione tutto vuoto
e un appetito strepitoso

Il fantasma Geremia
le mie paure porta via
se le mangia in un boccone
e io non sono più fifone