Il contadino

C’è un lavoro straordinario

oggi non è più di moda

Non ha sosta, non ha orario

io conosco chi lo fa.

Legge il cielo della sera

sente l’aria del mattino

Con cappello e canottiera

il mio nonno… è contadino!

 

Con le piante sa parlare

dalle rondini capire

Se l’inverno è cominciato

Se l’estate tarderà.

Si confronta con la luna

per la semina ed il vino

Non si tratta di fortuna

è un sapiente… il contadino!

 

Non ti cura come fa il dottore

Non insegna, non è professore

Non fa conti sulla scrivania

Non è un gioco la sua fattoria.

 

Non controlla come l’ispettore

Non dirige non è direttore

Ma sorride con calore

Io da grande vorrei fare come lui!

 

Ha la frutta di stagione

la verdura quella vera

Quanto è buono il minestrone

Pure io lo mangerò!

 

Chiama tutto il vicinato

quando nasce un vitellino

Per un dono del creato

quanta festa… dal contadino.

 

Ogni pioggia un’occasione

ogni gemma un’emozione
Testo trovato su http://www.canzoncine.it

Ogni piccolo germoglio

con affetto curerà.

 

Che fatica per avere

cibo sano e genuino

Se lo chiami agricoltore

lui ti dice:

“Eeeeh? Contadino!”

 

Non ti cura come fa il dottore

Non insegna, non è professore

Non fa conti sulla scrivania

Non è un gioco la sua fattoria.

 

Non controlla come l’ispettore

Non dirige non è direttore

Ma sorride con calore

Io da grande vorrei fare come lui!

Mi dice sempre: “devi studiare!

Se vuoi capire

se vuoi migliorare”,

 

E questo mestiere

più bello sarà

Per chi la terra rispettare sempre saprà.

 

Non ti cura come fa il dottore

Non insegna non è professore

Non fa conti sulla scrivania

Non è un gioco la sua fattoria.

 

Non controlla come l’ispettore

Non dirige, non è direttore

Ma sorride con calore

Io da grande vorrei fare come lui!

 

Come lui!

Come lui!!!

 

 

Guarda il video: https://www.youtube.com/watch?v=lndnZvuS1Ro&feature=youtu.be