A.S. 19/20

”VOLANDO SOPRA IL MARE… ALLA SCOPERTA DEI CONTINENTI”

 

PREMESSA:

La Scuola affianca al compito “dell’insegnare ad apprendere” quello “dell’insegnare a essere”. L’obiettivo è quello di valorizzare l’unicità e la singolarità dell’identità culturale di  ogni studente. La presenza di bambini e adolescenti con radici culturali diverse è un fenomeno ormai strutturale e  non può più essere considerato episodico: deve trasformarsi in un’opportunità per tutti. Non basta  riconoscere e conservare le diversità preesistenti, nella loro pura e semplice autonomia. Bisogna,  invece,  sostenere  attivamente  la  loro  interazione e  la  loro  integrazione  attraverso  la  conoscenza  della  nostra  e  delle  altre  culture,  in  un  confronto  che  non  eluda  questioni  quali  le  convenzioni  religiose, i ruoli familiari, le differenze di genere. La promozione e lo sviluppo di ogni persona  stimola in maniera vicendevole la promozione  e  lo  sviluppo  delle  altre  persone:  ognuna  impara  meglio  nella  relazione  con  gli  altri.  Non  basta  convivere nella società, ma questa stessa società bisogna crearla continuamente insieme.

Il  sistema  educativo  deve  formare  cittadini  in  grado  di  partecipare  consapevolmente  alla  costruzione  di  collettività  più  ampie  e  composite,  siano  esse  quella  nazionale,  quella  europea,  quella mondiale.

In armonia co le indicazioni nazionali, la finalità della Scuolda dell’Infanzia è quella di educare armonicamente ed integralmente i bambini nel rispotto e nella valorizzazione degli stili educativi, delle capacità e delle differenze d’identità proprie di ciascuno. Questo progetto si propone di sviluppare il senso di appartenenza di ogni bambino alla propria cultura, rendendolo aprtecipe di una realtà sociale che include altre identità, diverse dalla propria, ma arricchenti e stimolanti nel confronto e nella crescita. Attraverso il viaggio immaginario si accompangeranno i bambini alla scoperta dei continenti: di essi conosceranno la cultura sociale, le tradizioni, al natura, il paesaggio e apprezzeranno la ricchezza della diversità. Il progetto, suddiviso in unità didattiche, stimolerà gradualmente i bambini a nuove e grandi scoperte, rispettando la propria individualità nell’apertura verso l’altro. Con la conoscenza, pur semplice, del proprio territorio e del resto del mondo, si aiuteranno i bambini a scoprire i valori umani come la fratellanza e la fraternità nella comunicazione, per costruire insieme la vera unità dei popoli.

 

UNITA’ DIAPPRENDIMENTO

Il 
progetto 
si 
svilupperà 
in 
Unità 
di 
Apprendimento
 da 
novembre a 
giugno:

  • SETTEMBRE – OTTOBRE: Accoglienza…. Dal cielo arrivano tanti palloncini colorati; entrano nella nostra scuola e…
  • NOVEMBRE – DICEMBRE: Saliamo sul veliero volante e con ROBIN HOOD partiamo alla scoperta del continente EUROPEO
  • GENNAIO: A bordo del veliero volante e con il RE LEONE scopriamo il continente AFRICANO
  • FEBBRAIO: Saliamo sul veliero volante e con NEMO esploriamo il continente OCEANICO
  • MARZO – APRILE: Viaggiando sul veliero volante e con POCAHONTAS partiamo alla scoperta del continente AMERICANO
  • MAGGIO – GIUGNO: a bordo del veliero volante conosciamo MULAN e il continente ASIATICO

 

OBIETTIVIFORMATIVI: 

  • Aiutare
 il 
bambino 
a 
sviluppare 
l’appartenenza
 alla
 propria
 cultura
  • Stimolare
 la
 curiosità
 del
 bambino
 alla
 conoscenza
 del
 mondo,
 educandolo
 alla
 comunicazione
 con l’altro
  • Favorire la
maturazione
all’accoglienza,
alla
collaborazione
ed
alla
solidarietà
  • Guidare il bambino all’unità fraterna data dall’essere figli dello stesso Padre

 

 

OBIETTIVIDIDATTICISPECIFICI: 

  • Conoscenza di sé e del proprio vissuto familiare:

3 
ANNI: riconoscere la propria identità;

4
 ANNI: maturare la propria identità e l’appartenenza al gruppo classe;

5
 ANNI:
 stabilire analogie e differenze tra il suo vissuto e quello degli altri;

     valorizzare le differenze culturali intese come arricchimento personale e collettivo.

 

  • Prendere coscienza dell’esistenza di altre realtà culturali:

3 
ANNI: valorizzare le differenze fisiche tra compagni;

4 ANNI: riconoscere abitudini diverse dalla propria;

5 ANNI: sostenere attivamente l’interazione e l’integrazione tra culture diverse attraverso la conoscenza della propria cultura e di quella degli altri.

 

  • Stimolare la comunicazione con modalità differenti:

3
 ANNI:
 imparare
 a 
relazionarsi
 con
 gli 
altri;

4
 ANNI: imparare
 ad 
esprimere
 il
 proprio
 vissuto;

5 ANNI:
 comunicare 
in 
modo 
adeguato 
con 
l’altro.

 

  • Esplorare la natura (flora e fauna) dei diversi continenti:


obiettivo 
comune
 ai
 3/4/5
 anni.

 

  • Drammatizzare usi e costumi dei diversi popoli:






obiettivo 
comune
 ai
 3/4/5
 anni.

 

SEZIONICOINVOLTE: 





Tutte 
le
sezioni
 presenti
 all’interno
 della
 scuola
 dell’infazia saranno
 coinvolte
 attivamente
 nel
 progetto.

 

TEMPIPREVISTI: 






Ogni Unità di Apprendimento verrà sviluppata sulle tempistiche prestablite e precedentemente elencate. Si ritiene opportuno comunque valutare le necessità e le esigenze di ogni sezione per adeguare i tempi. Le insegnanti saranno attente a cogliere occasionali stimolazioni o interventi di interesse comunq anche quando esulano dalla proposta del momento.

 

SPAZI: 






Nel progetto verranno interessati la sezione, il salone, il giardino, l’angolo lettura e gli spazi del territorio.

 

MATERIALI:

Qualsiasi
 materiale
 esistente
 nella scuola può divenire strumento e spunto di lavoro. Nello specifico, si possono considerare bandiere, mappamondo, planisfero o cartine geografiche, immagini o fotografie, video multimediali, cd musicali, oggetti provenienti da altri paesi, materiale di recupero, stoffe o tessuti, alimenti o bevande, opere d’arte, strumenti musicali, favole e storie, libri, materiali ludici, ecc..

ATTIVITA’:

Si ritiene opportuno, in quanto progetto generale, stendere in suddetta voce l’esempio di una sola attività per ogni campo di esperienza, in quanto tutte le attività didattiche specifiche verranno elencate nella stesuda delle unità di apprendimento. Es.:

  • Ascolto e rielaborazione di racocnti, storie, leggende di altri paesi
  • Imparare abitudini e costumi di altri popoli attraverso le testimonianzie
  • Associare flora e fauna in modo adeguato
  • Conoscere e ripetere saluti, parole di cortesia e filastrocche dei diversi paesi
  • Drammatizzazione degli usi e costumi dei diversi popoli del monto

 

RISORSE UMANE: 






Le
 risorse
 umane
 impegnate
 nel
 progetto
 saranno
 tutte
 le
 insegnanti,
 tutti
 i
 bambini
 ed
 i
 testimoni.

 

METODOLOGIA:

I bambini verranno accompagnati in un lungo viaggio su un veliero volante alla scoperta del mondo Per raggiungere gli obiettivi preposti si utilizzeranno diverse tecniche metodologiche come il gioco, il brainstorming (semanticamente tempesta di idee), il cirle time (gruppo di discussione circolare), il lavoro di gruppo, i travestimenti e la drammatizzazione

 

MODALITA’ DI VERIFICA:

La verifica verrà svolta attraverso l’osservazione in itinere delle capacità di partecipazione alle attività ed ai giochi proposti. Inoltre, verranno osservate le capacità personali di individuare e conoscere gli aspetti relativi alla scoperta del mondo.

 

DOCUMENTAZIONE:



Elaborazione
 di
 cartelloni
 di
 documentazione,
 raccolta
 delle
 produzioni
 grafico‐pittoriche 
e
 plastiche,
 dei
 materiali 
multimediali, 
della 
documentazione 
di 
esperienze pratiche.

 

SEZIONE PRIMAVERA

Per quanto riguarda la sezione primavera, i bambini affronteranno, come i loro compagni più grandi la stessa programmazione con  alcune  modalità  e alcuni obiettivi differenti.

 

 

OBIETTIVI:

SETTEMBRE –OTTOBRE (Accoglienza)

  • Accettare il distacco dalle figure parentali
  • Scoprire le prime regole della scuola
  • Sviluppare il senso di identità
  • Promuovere il senso di appartenenza a un gruppo
  • Esplorare attivamente e con sicurezza il nuovo ambiente
  • Conoscere i nomi dei compagni
  • Adattarsi ai ritmi e ai vari momenti in cui è suddivisa la giornata scolastica

 

Durante l’anno:

  • Giocare in modo costruttivo e creativo con gli altri
  • Conoscere varie tecniche pittoriche
  • Riempire spazi con varie tecniche pittoriche
  • Conoscere e manipolare diversi materiali
  • Ascoltare il racconto di brevi e semplici racconti e filastrocche
  • Compiere movimenti seguendo un canto
  • Partecipare con serenità alle nuove esperienze sociali