Psicomotricità

L’attività motoria si struttura come un insieme di azioni che mira a favorire l’organizzazione motoria, stimolando nei bambini l’interiorizzazione e la programmazione delle tappe dello sviluppo motorio. In altre parole l’educazione motoria, oltre a facilitare l’apprendimento di un corretto comportamento motorio, agendo sull’organizzazione globale e segmentarla dell’alunno, si articola al fine di permettere al bambino e al gruppo di approfondire la conoscenza di sé e dell’altro da sé, la relazione con i pari e con gli adulti e l’espressione e la comunicazione di bisogni e sentimenti

TEMPI:

Da novembre a gennaio

DESTINATARI: bambini di 3-4-5 anni divisi per gruppi omogenei

OBIETTIVI GENERALI:

  • Attività motorie di tipo percettivo
  • Orientamento del corpo
  • Strutturazione spazio – temporale
  • Autonomia, identità e competenze
  • Coordinamento globale e segmentario
  • Mantenimento e miglioramento della mobilità articolare

OBIETTIVI FORMATIVI:

  • Contribuire allo sviluppo della personalità del bambino nella prospettiva della formazione di soggetti liberi, autonomi, responsabili e attivamente partecipi alla vita della comunità
  • Contribuire allo sviluppo e alla maturazione dell’equilibrio psico-fisico
  • Favorire lo sviluppo delle capacità senso-percettive e degli schemi corporei di base
  • Contribuire a far vivere, esprimere e controllare emozioni, sentimenti e stati affettivi
  • Promuovere una vita di relazione aperta, favorendo la comunicatività e l’espressività del corpo
  • Sollecitare il bambino a percepire e distinguere con il proprio corpo direzioni e posizioni statiche e dinamiche all’interno di uno spazio

CAMPI DI ESPERIENZA

Il sé e l’altro:

  • Il bambino rafforza la propria identità e l’immagine di sé
  • Il bambino migliora le proprie abilità relazionali giocando con i compagni
  • Il bambino partecipa a giochi di scambio di ruoli
  • Il bambino socializza con i compagni attraverso dei giochi motori
  • Il bambino si esercita a contenere l’aggressività attraverso dei giochi mirati

Il corpo e il movimento:

  • Partecipa a dei giochi utilizzando materiali vari
  • Il bambino si muove seguendo le coreografie inventate durante il gioco
  • Il bambino approfondisce lo schema corporeo attraverso il movimento
  • Il bambino rilassa il proprio corpo partecipando ad attività di gruppo
  • Il bambino approfondisce la conoscenza del proprio corpo attraverso dei giochi.

Linguaggi, creatività, espressione:

  • Il bambino apprezza la musica e ne segue il ritmo durante i giochi
  • Il bambino sviluppa la propria creatività nel creare il contesto di un gioco
  • Il bambino sviluppa l’immaginazione e la fantasia, nei giochi di ruolo
  • Il bambino si esprime con il linguaggio del corpo

FINALITA’

  • Conosce e controlla il proprio corpo
  • Conosce e utilizza lo spazio
  • Imita andature e posture diverse
  • Individua traiettorie di movimento
  • Controlla movimenti globali e segmentari
  • Assume e mantiene posture diverse
  • Padroneggia le andature
  • Percepisce il senso del tempo
  • Conosce e utilizza materiali secondo le loro funzioni

PERSONE INTERESSATE

Insegnante esterna (Biava Micaela)

DOCUMENTAZIONE

Materiale cartaceo, fotografico e audiovisivo

 

 

 

Annunci