Elmer l’elefante variopinto

4° Percorso di apprendimento:

gennaio – febbraio – marzo

“ELMER L’ELEFANTE VARIOPINTO”

“Mi trasformo e trasformo”

 

Elmer non era color elefante. Era Elmer… non si è mai sentito di un elefante multicolore!… Cominciò a piovere e la pioggia lavò Elmer che ritornò variopinto.

 

Campi di esperienza:

  • immagino, suoni, colori;
  • il se e l’altro;
  • la conoscenza del mondo che ci circonda.

 

Traguardi per lo sviluppo delle competenze:

  • essere consapevole delle differenze e avere rispetto;
  • ascoltare gli altri e dare spiegazioni del proprio comportamento;
  • conoscere le diverse parti del corpo su di sé e sugli altri.

 

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO:

3 ANNI:

  • il bambino inizia a controllare le proprie emozioni;
  • il bambino compie osservazioni si immagini proposte e racconta ciò che vede;
  • il bambino riconosce e denomina le forme geometriche (rotondo – quadrato).

4 ANNI:

  • il bambino compie osservazioni su immagini proposte, racconta ciò che vede e prova a dare un significato;
  • il bambino usa il proprio corpo come mezzo di comunicazione;
  • il bambino riconosce e denomina le forme geometriche (rotondo – quadrato – triangolo);
  • il bambino riconosce e denomina le parti del corpo.

5 ANNI:

  • il bambino osserva immagini proposte, le descrive e le rappresenta:
  • il bambino improvvisa ruoli e situazioni utilizzando il proprio corpo;
  • il bambino riconosce e denomina le forme geometriche (rotondo – quadrato – triangolo – rettangolo);
  • il bambino riconosce le parti del corpo e le rappresenta graficamente;
  • il bambino esercita modalità di lavoro cooperativo

 

 

 

Metodologia:

Dal racconto di “Elmer l’elefante variopinto” alla conversazione e alla raccolta delle osservazioni dei bambini; con l’utilizzo di giochi di gruppo, danze e filastrocche per scoprire le forme geometriche, per consolidare la conoscenza; rappresentazione delle esperienze vissute attraverso attività grafico – pittoriche e verbali; attività e giochi motori per riconoscere le parti del corpo.

 

Soluzioni organizzative:

  • 3, 4, 5 anni;
  • SPAZI: saloni, sezioni;
  • TEMPI: gennaio – febbraio;
  • MATERIALI: video, libri, cd musicali, racconti e filastrocche, materiale strutturato e non.

 

MODALITA’ DI VERIFICA – mi aspetto che:

3 ANNI:

  • i bambini raccontino alcune esperienze;
  • i bambini abbiano una maggiore consapevolezza del proprio corpo e lo sappiano rappresentare;
  • i bambini intuiscano la successione di un evento e associno le cause agli effetti;
  • i bambini amplino il loro vocabolario riconoscendo e denominando le forme geometriche;

4 ANNI:

  • i bambini raccontino alcune esperienze;
  • i bambini abbiano una maggiore consapevolezza del proprio corpo e lo sappiano rappresentare: arti collocati nel corpo;
  • i bambini intuiscano la successione di un evento e associno le cause agli effetti;
  • i bambini amplino il loro vocabolario;
  • i bambini conoscano e denominino le forme geometriche;
  • i bambini accettino di trasformarsi attraverso il gioco;

5 ANNI:

  • i bambini raccontino alcune esperienze;
  • i bambini intuiscano la successione dei un evento e associno le cause agli effetti;
  • i bambini amplino il loro vocabolario;
  • i bambini conoscano e denominino le forme geometriche;
  • i bambini si rendano conto che esistono punti di vista diversi;
  • bambini abbiano una maggiore consapevolezza del proprio corpo e lo sappiano rappresentare: la figura in modo completo.